Giudicare dai gusti sessuali uccide la PERSONA

Purtroppo capita spesso di assistere a pregiudizi forti, che siano sussurrati, urlati, espressi nei Social o in faccia sulla presunta omo/etero/trans…sessualità o meno di una persona. Come se la propria preferenza sessuale sia il principale biglietto da visita. E non lo è di certo!

Fermarsi all’apparenza spesso pone una barriera dietro la quale si nasconde la persona che si sta giudicando in quel momento. La sessualità influenza i rapporti sociali, ne sono convinta e ne sto scrivendo una tesi a tal proposito, ma bisogna anche riflettere in che modo e fino a che punto è giusto che venga chiamata in causa.

Nei rapporti di lavoro, familiari con amici la sessualità emerge di continuo, si percepisce nei gesti, nel linguaggio, nel modo di approcciarsi al mondo, è inevitabile, come sono inevitabili le prime impressioni certo, capita anche a me che sono molto aperta di mentalità.

Ma si può lo stesso riflettere su quanto la sfera privata influenza la sfera pubblica, e quanto il nostro corpo e il nostro aspetto e atteggiamento sia costantemente esposto agli altri, e non sempre l’altro si presenta come un essere innocente e altruista anzi.

L’altro può essere molto violento, abusare e calpestare la dignità e i diritti di una persona soprattutto quando parliamo di minoranze. Accade lo vediamo anche nella cronaca, che si arriva ad uccidere non solo a parole ma fisicamente. Vanno difese e non solo, va cambiato il modo di pensare.
Nel caso della sessualità dovremmo arrivare a un punto in futuro in cui non noteremmo neanche se una persona è più femminile o maschile, ancheggia, o è troppo gay o poco gay. Sogno un mondo un cui si cerchi di vedere la persona che sta dentro quel corpo indipendentemente da quello che fa tra le lenzuola di casa sua. 

GIUDICARE LA SESSUALITA’ UCCIDE LA PERSONA, non solo metaforicamente ma letteralmente.

La società sta cambiando, e l’emergenza sulle questioni di genere, sulla sessualità, transessualità, premono sempre di più e chiedono di essere riformulate poiché i confini si stanno assottigliando e le distinzioni nette tra omo e etero stanno scomparendo lasciando posto ad una fluidità sessuale. Quest’ultima non vuole essere etichettata e costretta entro certi limiti, vuole essere liberata, essa inoltre pone in rilievo l’attrazione per la persona e non per il maschio o la femmina in cui si è incarnata.

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...