Ho imparato che è meglio eliminare i whatsapp (quando litighiamo)

Non ho disinstallato Watsapp, come potrei, ormai è diventato indispensabile per comunicare in modo veloce con chiunque, anche a lavoro, persino con i clienti, si formano sempre più gruppi, alcuni utili alcuni meno, ma non è questo che mi interessa in effetti. Comunque è diventato indispensabile almeno fino a quando non verrà sostituito da un’altra app di messaggistica.

Io la odio a volte, per diversi motivi

E’ il riflesso dell’impazienza delle nostre generazioni

non c’è la facciamo proprio ad aspettare, i minuti scorrono, non c’è tempo da perdere, se hai un telefono sei raggiungibile, se hai uno smart watch ancora di più, hai una catena al collo (anche se alcuni sono davvero cool) che ti tira ogni volta che ricevi una notifica, rispondi subito, insomma cosa aspetti a rispondere ad un messaggio?
Ma che fretta c’è? Io proprio per questa inesorabile fretta ho costretto una persona a dirmi per messaggi basta, se la smettevo di inviare whatsapp e aspettavo qualche giorno di incontrarla dal vivo, mi sarei risparmiata tante lacrime a distanza senza possibilità di discussione.

E’ incredibilmente frustrante!

La comunicazione umana è ricca, non ci sono solo le parole, ma i gesti le espressioni e i toni, e per quanto vengano in aiuto le emoji e le GIF, non c’è modo di rendere a pieno quello che l’altro cerca di dire. Scoppiano litigi per colpa dei messaggi tante volte quanto un inglese beve tè. L’incomprensione è in agguato: “no ma scherzavo”, o”non hai capito”, errori grammaticali, assenza di punteggiatura (fondamentale!) l’impulso di mettere per iscritto il flusso di coscienza, creano disguidi e per quanto mi riguarda frustrazione fino a che non ci si chiama o parla.

tenor.gif
Poi finiamo così!

Non sappiamo stare soli

Significa anche non saper stare soli, senza comunicare immediatamente un emozione un evento o un pensiero, non sappiamo più trattenerlo, gustarcelo da solo, e condividerlo di persona quando arriva il momento, con una comunicazione vera, articolata e complessa.

Litighiamo e non risolviamo

Ma quanto è frustrante litigare per Watsapp? Come può avvenire un reale confronto se a malapena si riesce a riassumere in poche parole un pensiero che porta con se emozioni sensazioni, già fatichiamo a capirci dal vivo, figuriamoci dietro i telefoni. Per non parlare di una discussione uomo-donna, già gli uomini avrebbero bisogno di un dizionario virtuale per decifrare la donna che si diverte a lasciare messaggi impliciti e pretende che l’altro li colga e comprenda (impossibile), figuriamoci attraverso i messaggi!

Se iniziate a litigare via messaggi bloccatevi subito, rimandate, è inutile, non è un vero litigio, e non è un vero confronto, non serve a nulla se non a incubare rabbia li da soli a urlare contro uno display, arrendetevi al tempo, aspettate, pazientate e rimandate all’incontro con l’altro.

Alla prossima!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...