2 pensieri riguardo “La dimensione esistenziale della sofferenza”

  1. Ciao Elisa,
    articolo molto interessante. Dammi il tempo di comprenderlo a fondo, elaborarlo e…chissà forse an che accettarlo.
    Ti ricordo con affetto

    "Mi piace"

  2. Cara Elisa sono Massimo Buratti ed ho letto con piacere il suo articolo, anche se mi è stato segnalato solo ora.
    Mi fa molto piacere rivedere nelle sue parole le mie fatiche e, se crede, rimango a sua disposizione per approfondimenti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...