Collabora, connettiti e chiedi aiuto, l’orgoglio è il tuo ostacolo.

Orgogliosa, testona, non chiedi mai scusa e non ammetti mai di aver torto (quelle rarissime volte che capita). Alle volte è vero, soprattutto con i familiari, ci comportiamo in modo diverso. Orgogliosa molto, anche con gli altri, ho imparato nel tempo a smussare un po’ questa caratteristica, che portata all’eccesso rischia di isolarti dal mondo. La solitudine, quella brutta, non scelta, è deprimente.

Tra i miei alti e bassi (le montagne russe per intenderci) mi sono sempre detta ce la faccio da sola, anche quando era palese che le persone più vicine mi supportavano, nonostante questa mia convinzione, infatti:
Ho iniziato a lavorare molto presto, per crearmi una certa indipendenza economica, per non chiedere troppo;
prendevo poco la macchina dei miei perché non volevo disturbare;
non alzavo la voce a lavoro, si sa bisogna stare zitti e imparare;
all’università mi arrangiavo con tutto, appunti ed esami a rischio di trovarmi impreparata (non è mai successo) e isolata (è successo);
non chiedevo se potevo unirmi a bere una cosa con i coetanei, magari non gli sarei stata simpatica e sarei stata intrusiva;
non ho chiesto alla mia amica in Spagna di ospitarmi, troppo sfacciata, sarei stata un’ospite invasiva;
e così via un sacco di seghe mentali, inutili e poco piacevoli.

Insomma la mia eccessiva attenzione per l’altro e a volte il mio orgoglio mi hanno bloccata molte volte nelle relazioni.

Sono timida, tanto, divento rossa, e sono un pochino asociale, e quando lo scoprono mi dicono: ma come è possibile se hai fatto la barista per tanti anni!

Molto diverso, era un ruolo, che indossavo e toglievo appena finito il turno, una finta socialità, quella che ti permette di sembrare simpatica e accogliente ma che in realtà non si fa conoscere, che si nasconde dietro il bancone e un’eccessiva riservatezza. Ma cosa sto riservando? Lo scoprirò quando un mio amico mi farà la consulenza che mi aveva promesso, se stai leggendo segnatelo!

Dopo quasi un anno di…nulla, ho ricominciato e l‘ho fatto chiedendo aiuto. Ha funzionato, ho trovato lavoro grazie a mio fratello (anche con lui facevo l’orgogliosa).

Da quel giorno non ho più smesso di rivolgermi all’altro, di tanto in tanto se qualcosa non so come farla, chiedo aiuto. Ho scoperto che non è così male, le persone sono molto più disponibili di quanto pensiamo. Alcune ti ascoltano e danno volentieri consigli e suggerimenti.

Fare tutto da soli? Direi proprio di no!

Ho imparato a non vergognarmi, a non sentirmi meno. Ho capito che vado benissimo così: mi sono accettata, sono consapevole delle mie qualità, e dove ci sono delle mancanze chiedo alle persone di aiutarmi, di colmarle con le loro capacità.

Alla maggior parte piace sentirsi utili, pensateci un attimo, quando chiedi un aiuto, un suggerimento o un consiglio, l’altra persona si sente importante, ha l’occasione per condividere la sua conoscenza.

Essere gelosi delle proprie competenze, non volerle condividere con il mondo è solo un atto egoista di una persona insicura che non si fida degli altri. Diffidate di chi non condivide.

Poi si finsice così..

Personalmente cerco di circondarmi di persone collaborative, disposte a connettersi con il mondo e condividere le proprie idee. Questo me l’ha insegnato Francesco con cui lavoro da due anni, la sua grande capacità? Mettere in connessione persone bellissime, e io non solo sono contenta di stare in questa rete ma mi impegno ad allargarla.

Chiedi aiuto, apriti alle possibilità e accogli l’altro, la vita diventa più ricca ( ok è da biscotto della fortuna ma non mi usciva di meglio).

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...